Diario di bordoquello che scrivo e condivido

Matrimoni col DJ

Ho messo musica ai matrimoni per anni.
Ho girato la provincia (e anche oltre) in lungo e in largo, tra ristoranti e location varie.
E mi permetto di dare un consiglio ai futuri sposi che intendono avvalersi delle prestazioni di un DJ per animare la loro giornata / serata di festa.
Ovviamente NON È UNA CRITICA verso gli sposi per i quali ho avuto l’onore di essere stato chiamato in causa per musicare il loro evento, questo sia ben chiaro, è solo un consiglio per gli sposi “futuri”.
Valutate con estrema cura il luogo del ricevimento, perché se la vostra priorità è quella di fare festa fino a tarda notte con i vostri invitati con la musica di un DJ (e quindi a volume sostenuto), dovete sapere che non tutti i posti che visionerete sono disponibili ad accettarlo.
Ci sono location da sogno dove però dopo la mezzanotte il DJ sarà obbligato a mantenere un livello di volume pari a quello delle sue cuffie. Il che provocherà una reazione tra gli invitati del tipo : “Ma questo ci vuole già mandare a casa ?”
Ci sono location meravigliose dove la musica si spegne alla una e mezza, tassativamente. E capite che se la cena finisce a mezzanotte, si balla un’ora e mezza. E poi stop. Altro che la festaccia che vi eravate immaginati.
Ci sono location con un esterno pittoresco e suggestivo dove però dopo una certa ora per ballare ci si deve spostare obbligatoriamente all’interno, dove a Giugno, Luglio ed Agosto fa oggettivamente troppo caldo, e inoltre se l’open bar per dissetarsi resta all’esterno inevitabilmente ci si disperde. Nulla di male, per carità, ma avere open bar e musica nella stessa zona è sicuramente meglio.
Se tenete particolarmente alla sezione della festa con il DJ, fate in modo di scegliere un luogo dove questo si possa fare senza limitazioni, anche a costo di scartarne magari un altro che vi era sembrato bellissimo, ma che non vi consente di divertirvi con musica a volume adeguato fino alle 3 o alle 4 di mattina.
Chiedete al responsabile del ristorante / location di mettere i paletti (orario – volume della musica) che ritiene più opportuni, e poi decidete di conseguenza.
E infine considerate che, a meno di avere tutta la giornata o la nottata a disposizione, non vi sarà possibile coniugare un pasto con 7-8 portate al tavolo e un dj set di almeno 4-5 ore. Matematico.
P.S. In ogni caso sappiate che quando sentirete il volume che si abbassa sensibilmente ad un certo punto della serata NON SARA’ STATA UNA DECISIONE DEL DJ.
Questo ve lo posso assicurare.

Data
Gio 10 Ott 2019