Diario di bordoquello che scrivo e condivido

Elezioni

A breve si vota. So già (da parecchio tempo) per chi NON voterò.
L’Italia negli ultimi 25 anni è stata governata da PD, PDL e Lega, in socia.
Se Domenica prossima votassi per uno di questi tre partiti poi avrei grosse difficoltà a dormire sereno, perché equivarrebbe a fare spallucce e dire “ma si, a me va bene che tutto resti così”.
Perché con questa triade al governo si sa già come andrà a finire.
Chi ancora crede che questi adesso si metteranno al servizio del Paese, dopo aver mentito, rubato e intrallazzato per interessi personali per anni, come minimo si merita la patente da boccalone. E anche lo status di complice, direi.
Se la pensate come me, ma anche l’alternativa a 5 stelle e gli altri cento partitini non vi convincono, credo fareste meglio a fare scheda nulla. Se non vi sentite rappresentati da nessuno dei candidati è sacrosanto che lo esprimiate così.
In ogni caso, dopo le elezioni si partirà per una gita che durerà 5 anni. Bisogna scegliere se far guidare i pullman a chi lo guida da 25 anni (qualcuno pure di più) ed ha già causato con la sua guida dissennata migliaia di incidenti, oppure da dei neo patentati.
Io preferisco i neo patentati.

Data
Gio 1 Mar 2018