NEWS dal mondo della musica

Jovanotti, l'avventura in Nuova Zelanda diventa un film

Da solo, con bici e bagagli (e chitarra). Un'avventura di 20 giorni in Nuova Zelanda, per un totale di 3mila chilometri. E' la nuova impresa firmata Lorenzo Jovanotti che sulla sua pagina Facebook anticipa il film che documenta la sua esperienza 'into the wild'. 'Andiamo a farci un giro', cantava nel 1989. Allora il mezzo era la moto. Ora il motto è lo stesso (hashtag #vadoafarmiungiro), il viaggio è però sui pedali e soprattutto in solitaria. Con un pizzico di follia e quel tanto di coraggio a cui ci ha abituato il Jova.

Nel trailer, pubblicato su YouTube, scorrono le immagini girate anche con una telecamera gopro: Jovanotti pedala attraverso i paesaggi incontaminati di un'isola del sud. Spiagge bianche, prati sconfinati, cieli assolati e in tempesta, una tenda, una minicasetta in legno. 'E' un posto assolutamente occidentale ma governato dalle leggi della natura', racconta in un momento di pausa dal suo viaggio.

'Tornato a casa ho consegnato tutte le sd card con 40 ore di immagini a Michele Maikid Lugaresi - scrive su Facebook Lorenzo Cherubini - e ho registrato un po’ di musica con una chitarra. Lui ne ha fatto un film di quasi un’ora, da condividere con voi'. Il video documentario uscirà il 7 aprile e sarà visibile solo sul sito www.jova.tv. 'La mia famiglia e i miei amici che lo hanno visto quasi completato mi hanno detto che è una figata. Il film non era neanche previsto, ma adesso c’è, ed è una cosa diversa da tutto quello che vi potete aspettare'.

L'antipasto di #jovazelanda (l'altro hashtag lanciato dal cantante) promette bene. 'Voglio documentare questi attimi - dice Jovanotti sdraiato su un pavimento di ciottoli in un altro momento break dal suo cammino - così quando mi vede la Teresa (la figlia ndr) dice: 'babbo tu sei scemo!''.

Data
Lun 3 Apr 2017